La prima visita


La prima visita prevede un colloquio iniziale con il paziente, volto a capire quali sono le abitudini alimentari, lo stile di vita e le eventuali condizioni cliniche che lo riguardano. Segue la valutazione della composizione corporea tramite:

misurazione del peso e dell’altezza con calcolo dell’indice di massa corporea

misurazione delle circonferenze

analisi della composizione corporea tramite bioimpedenziometro BIA 101 che misura l’acqua intra ed extra cellulare, arrivando a stimare la percentuale e i kg di massa magra e di massa grassa

Si procede con la spiegazione dei risultati ottenuti tramite le varie metodiche, la comunicazione delle opzioni di piano alimentare ritenute più idonee a quel soggetto, stabilendo di comune accordo con il paziente quale protocollo alimentare stilare e la spiegazione della “dieta esempio”. Vengono chiariti eventuali dubbi del paziente con la programmazione della data dell’incontro successivo, dove verrà effettuato un controllo (a distanza soggettiva rispetto alle esigenze del paziente) dal quale partirà un percorso volto al raggiungimento degli obiettivi prefissati durante la prima visita.

Che cosa portare con se:

Analisi del sangue, referti ed altri esami recenti, per accertare eventuali patologie diagnosticate dal medico e per avere un quadro chiaro della situazione, al fine di svolgere al meglio il mio lavoro, prendendo in considerazione ogni particolare riguardante il soggetto in questione. Si consiglia infine, di non mangiare e bere eccessivamente, non aver fatto attività fisica ed essere in condizioni psicofisiche adeguate (no febbre o malessere generale) prima di effettuare l’analisi della composizione corporea in studio, tramite il bioimpedenziometro.